FONTANA SPINA CORONA

DESCRIZIONE

La vasca rettangolare in marmo adorna di ghirlande e degli stemmi vicereale e della città, è prospiciente Via Guacci. Simmetriche ai lati della vasca sono poste due lastre in marmo con altorilievi rappresentanti lo stemma di Carlo V, simboliche colonne e fregi geometrici. Sulla parete di fondo, sulla vasca, si staglia il Vesuvio, lambito dai flutti, sulle cui falde sono scolpiti un violino e lingue di fuoco. In sommità una sirena in atto di spegnere con l’acqua sgorgante dalle mammelle i fuochi del vulcano; di qui il nome popolare di “fontana delle zizze”. L’originale statuetta della sirena, oggi è al Museo di San Martino, mentre come sua sostituta vi è una sua identica copia, riprodotta e scolpita da Achille d’Orsi.
Una targa apposta sulla fontana stessa data l’ultimo intervento di restauro a maggio 2004, ma attualmente la stessa presenta numerosi depositi ferrosi che ricoprono tutto il bordo interno della vasca marmorea e interessano, in misura minore, anche le figure della parte superiore e i fianchi della vasca.

UBICAZIONE

Via Guacci

ATTRATTIVITÀ

Bassa

LAVORI

22/06/2015 –– 07/07/2015

RESTAURO

I lavori di restauro si sono articolati secondo le canoniche fasi di pulitura consolidamento e integrazione delle superfici. La pulitura delle superfici ha consistito nella rimozione meccanica dei depositi superficiali coerenti, incrostazioni e macchie solubili. Sono stati impiegati pennellini morbidi e aspiratori, irrorazione di acqua a getto continuo e applicazione di un tensioattivo con spazzole morbide.
La rimozione della vegetazione infestante è avvenuta tramite trattamento biocida applicato in profondità; cicli di impacchi solventi con pasta di cellulosa, una soluzione acquosa di sali basici e un componente tensioattivo hanno permesso di eliminare le croste nere. Le macchie bianco giallastre sono state estratte con impacchi di argilla ed acqua deionizzata (con una miscela di polpa di carta più argille assorbenti in rapporto 1:1). I residui più tenaci sono stati eliminati con un lavaggio con acqua deionizzata e spazzole morbide.
Oltre al restauro delle superfici si è provveduto al ripristino del funzionamento della fontana con la sostituzione del vecchio impianto idrico e l’adeguamento dell’impianto di illuminazione.

previous arrow
next arrow
Slider