STATUA A RUGGIERO BONGHI

DESCRIZIONE

In piazza Ruggiero Bonghi sul corso Umberto , c'è la statua del noto politico ottocentesco Ruggiero Bonghi (Napoli, 21 marzo 1826 – Torre del Greco, 22 ottobre 1895) filologo e politico italiano, realizzata nel 1900 da Enrico Mossuti. Sulla base è presente “A Ruggero Bonghi 1900”.
Il manufatto in oggetto si presentava in pessimo stato di conservazione. Sul basamento sono presenti piccole fenditure, disgregazione della materia, diffuso guano di uccelli. Il monumento in bronzo mostrava un’evidente erosione superficiale diffusa con macchie, incrostazioni, colature e depositi superficiali di sporco di vario genere oltre che numerose e sovrapposte scritte vandaliche realizzate con pennarelli e bombolette spray.
La mancanza di manutenzione e l'esposizione agli agenti atmosferici e all’inquinamento hanno determinato la formazione di macchie giallastre e croste nere. Nel corso dei decenni la fontana è stata oggetto di diversi interventi di restauro manutentivo che però, talvolta, hanno alterato in maniera irreversibile alcune delle sue caratteristiche morfologiche, come ad esempio la copertura del rivestimento mosaicato della vasca inferiore.

UBICAZIONE

Piazza Ruggiero Bonghi (Corso Umberto I)

ATTRATTIVITÀ

Alta

LAVORI

11/12/2019 –– 13/06/2019

RESTAURO

Scopo dell’operazione di pulitura è stato quello di migliorare la leggibilità e la fruizione dell’opera stessa, effettuando una rimozione di depositi superficiali coerenti, incrostazioni e macchie. Per i marmi, le macchie bianche o giallastre sono state estratte con impacchi di argilla ed acqua deionizzata nei punti di maggiore resistenza dello sporco; per la rimozione delle croste nere si è ricorso ad applicazione di impacchi solventi.
Successivamente è stato eseguito un lavaggio con acqua deionizzata e spazzole morbide, poi si è proceduto ad una delicata rimozione manuale con bisturi e micro-trapano.
Per le leghe metalliche, è stata fatta una pulitura con getto di acqua distillata a caldo.
Il consolidamento ha ridato consistenza meccanica al manufatto, mentre la stuccatura e l’integrazione hanno avuto lo scopo di ripristinare la continuità delle superfici in presenza di fratture, fessure e mancanze. Le operazioni di restauro hanno mirato principalmente al ripristino funzionale della vasca mediante una nuova impermeabilizzazione e al miglioramento della risposta delle superfici all’azione logorante dell’acqua attraverso l’applicazione di strati protettivi.Il consolidamento, la pulitura e stuccatura delle superfici, hanno ripristinato la leggibilità dei dettagli. Gli interventi di restauro hanno riguardato anche il ripristino e la sostituzione degli elementi danneggiati della recinzione in ferro battuto nonché il riposizionamento del tappeto erboso e della vegetazione ornamentale all’interno dell’aiuola.

previous arrow
next arrow
Slider